Per ogni info 347 69 27 261|emartino75@gmail.com

Perchè fare Yoga

//Perchè fare Yoga

Dopo il mio ultimo fine settimana di formazione per insegnanti di yoga, un amico mi ha chiesto durante la cena, “Perché fai yoga?”

Perché la gente vuole fare yoga?

Più del 90 per cento delle persone vengono a lezione di yoga per aumentare la flessibilità, alleviare lo stress, la salute e la forma fisica.

10-qualities-of-an-amazing-yoga-teacher-733x440Ma, per la maggior parte delle persone, il motivo principale di fare yoga cambierà con il tempo.

Due terzi degli studenti di yoga e l’85 per cento degli insegnanti di yoga durante il loro percorso hanno un cambiamento di cuore per quanto riguarda il motivo per cui lo fanno yoga – il più delle volte la modifica volge verso la spiritualità o la voglia di auto-realizzarsi, nel senso di realizzare il loro potenziale.

Lo Yoga offre auto-riflessione, la pratica della gentilezza e di auto-compassione e la continua crescita e consapevolezza di sé.

I benefici per la salute sono molto reali.

Sì, lo yoga può aumentare la flessibilità, migliorare il tuo equilibrio, e ridurre il colesterolo.

Un recente studio pubblicato sull’European Journal of Preventive Cardiology dimostra che lo yoga riduce il rischio di malattie cardiache tanto quanto l’esercizio convenzionale.

In media, i partecipanti che praticano yoga hanno perso cinque chili, diminuito la pressione sanguigna, e abbassato il colesterolo a bassa densità (“cattivo”) di 12 punti. Vi è un vasto numero crescente di ricerche su come lo yoga migliora i problemi di salute tra cui il dolore cronico, la fatica, l’obesità, asma, sindrome del colon irritabile, e altro ancora.

Mentre la maggior parte delle persone intuitivamente sa che attraverso lo yoga si può ridurre la depressione e l’ansia, la maggior parte delle persone, anche i medici e gli scienziati sono in genere sorpresi di scoprire che lo yoga cambia il cervello.

A maggio 2015 uno studio pubblicato negli Frontiers in Neuroscience ha utilizzato la risonanza magnetica (MRI) del cervello per dimostrare che lo yoga protegge il cervello dal declino nel volume di materia cerebrale grigia con l’avanzare dell’età.

Le persone con più esperienza di yoga avevano volumi cerebrali tipiche delle persone molto più giovani.

In altre parole, lo yoga potrebbe proteggere il cervello dal restringimento quando si invecchia.

neuroscience-yogaLa protezione di volume della materia grigia del cervello si trova soprattutto nell’emisfero sinistro, il lato del cervello associata alle emozioni positive e la risposta di rilassamento.

Le emozioni come la gioia e la felicità hanno esclusivamente una maggiore attività nell’emisfero sinistro del cervello.

L’emisfero sinistro è legato anche al sistema nervoso parasimpatico, la rete del “riposo e digerire” responsabili per il relax.

Questo effetto “neuroprotettivo” dello yoga è stato trovato anche nel cervello di persone che meditano.

In alcune regioni del cervello, di persone di 50 anni, che meditano frequentemente sono stati trovati ad avere il volume della materia grigia pari a quella di un 25enne.

Queste modifiche al cervello possono verificarsi già entro pochi mesi.

Uno studio ha trovato cambiamenti del cervello dopo solo otto settimane di un programma di riduzione dello stress mindfulness.

Le regioni del cervello responsabili per l’apprendimento, la memoria, la cognizione e la regolazione emotiva hanno mostrato una crescita. Al contrario, le aree del cervello responsabili della paura, l’ansia e lo stress si sono ridotte.

Ma la verità è che la pratica dello yoga non è di cambiare il cervello, il corpo, o di fare le verticali, ma di guadagnare maggiore felicità e gioia.

Quando le persone mi dicono che vogliono provare lo yoga, ma non lo fanno perché non sono “abbastanza flessibili,” dico loro lo yoga non significa raggiungere la posa perfetta.

Yoga è rimozione ogni giudizio per farci essere presenti in quello che siamo ora.

Come insegnante buddista Pema Chodron spiega:

“La pratica non è cercare di buttare via noi stessi e diventare qualcosa di meglio. Si tratta di fare amicizia con chi siamo già. Noi riconosciamo la nostra capacità di rilassarci con la chiarezza, lo spazio, la consapevolezza aperta che esiste già nella nostra mente. Noi sperimentiamo momenti in cui ci sentiamo qui che si sentono semplici, diretti, e ordinati. ”

Allora, perché praticare lo Yoga? La risposta può essere complessa e personale, ma può anche essere semplice e universale: Perché voglio essere presente. Perché voglio essere presente non solo sul mio tappetino, ma anche a me stesso e altre persone, la comunità intorno a me.

Yoga può cambiare il cuore – ma non stiamo parlando solo di pressione sanguigna.

L’unica cosa che devi fare adesso è iniziare a sperimentare trovando un insegnante e un corso di Yoga

Buona pratica

2017-07-05T14:38:30+00:000 Comments
Usa WhatsApp